BASKET, IL PUNTO SULLE GIOVANILI. GLI UNDER 14 SORRIDONO, IN CRESCITA GLI UNDER 16 – Civate News



BASKET, IL PUNTO SULLE GIOVANILI. GLI UNDER 14 SORRIDONO, IN CRESCITA GLI UNDER 16

CIVATE – Proseguono a ritmo serrato i campionati giovanili della Gsg Civatese. Nel fine settimana si sono infatti disputati ben cinque incontri.

Gli Under 16, dopo la pensante sconfitta di settimana scorsa a Saronno, hanno dato segnali di ripresa ma non sono bastati per vincere. Nel match contro Gavirate, una squadra ben attrezzata fisicamente, i ragazzi dei coach Marco Brusadelli, Daniele Castagna e Gabriele Lavelli sono stati costretti ad inseguire nel punteggio fin dalle prime battute. A fronte dei 73 punti segnati, gli 83 subiti sono troppi, causati anche da un lento rientro difensivo. “Rispetto all’ultima partita i ragazzi hanno reagito – dichiara coach Castagna – nel finale gli avversari erano più lucidi e non siamo riusciti a vincere. Dobbiamo imparare ad entrare in campo concentrati dall’inizio”.

Impegno in trasferta per gli Under 14 che hanno fatto visita al Centro Basket Pescate: grigiorossi avanti sin dalle prime battute ma che non riescono mai a chiudere definitivamente l’incontro. “Abbiamo disputato un’ottima partita sia in fase offensiva che difensiva – commenta il coach Luigi Castagna – sono molto amareggiato per l’infortunio al nostro capitano Francesco Castagna ma sono certo che si riprenderà presto”. Risultato finale 48-59 per i civatesi.

Doppio impegno per i piccoli Civitz degli Esordienti: a Pescate brutta sconfitta, dove “corriamo dietro alla palla senza voglia di farla nostra – è il laconico commento di Ilaria Vergani – senza la grinta e la fiducia necessaria per dimostrare quanto valiamo”. Ottima invece la prova contro il Lecco, nonostante la sconfitta finale: “Abbiamo giocato con energia e con voglia di giocare. Lecco è una squadra molto fisica e forte ma la strada è quella giusta”.

Infine gli Scoiattoli sono stati di scena a Valmadrera. Anche in questa occasione i baby grigiorossi hanno sofferto la prestanza fisica degli avversari, uscendo sconfitti dall’incontro. Certamente non è mancata la voglia e l’entusiasmo, e questi fattori sono fondamentali per la loro crescita sportiva e non solo.

 S.P.

 

 

Condividi sui Social!