"TEATRO TRA CULTURA E NATURA", UN SUCCESSO LA RASSEGNA ALLA CHIESA INCOMPIUTA DI SAN MICHELE – Civate News





“TEATRO TRA CULTURA E NATURA”, UN SUCCESSO LA RASSEGNA ALLA CHIESA INCOMPIUTA DI SAN MICHELE

GALBIATE – Un bel successo per la rassegna dal titolo “Teatro tra natura e Cultura“, conclusasi sabato, ideata dalla direttrice della Compagnia del Lago Elisabetta Molteni e organizzata con la collaborazione del Parco Monte Barro, oltre al sostegno del Comune di Lecco e Galbiate. Circa trecentocinquanta la persone che hanno raggiunto la chiesa incompiuta di San Michele al Barro nelle quattro serate della kermesse che hanno caratterizzato questi fine settimana d’estate.

Tra il pubblico, anche il sindaco di Lecco Virginio Brivio, il sindaco di Galbiate Benedetto Negri, l’assessore alla Cultura di Lecco Simona Piazza e l’assessore alla Cultura di Galbiate Elisa Foti. In scena quattro Compagnie professionali. Ad aprire la rassegna il 23 giugno ci hanno pensato gli allievi della Scuola di Teatro della Compagnia del Lago con “È Tonina che ci guida!”, seguiti dai professionisti della Compagnia che hanno portato in scena “L’orso” di Cechov diretti dalla regista Molteni, che ha curato anche la direzione artistica della rassegna teatrale.

Da Busto Arsizio sono arrivati i Viandanti Teatranti, nella serata del 30 giugno, con lo spettacolo “OGM”. Il terzo spettacolo del 7 luglio, ha visto in scena “Arlecchino trasformato dall’amore”, un classico portato in scena dalla Compagnia Carnevale di Milano. Infine, il 14 luglio, una rivisitazione fatta a monologo di un’opera Shakesperiana dal titolo: “Macbeth. Aut Idola Theatri” della Compagnia Ragli di Roma e recitato dall’attrice Dalila Cozzolino.

“Siamo felici di aver contribuito a questo progetto – ha commentato l’assessore alla Cultura di Galbiate Foti -“. “Ci auguriamo che questa iniziativa possa proseguire nei prossimi anni –  ha aggiunto l’assessore Simona Piazza di Lecco – “. Soddisfatta la direttrice Elisabetta Molteni e il presidente del Parco Federico Bonifacio. “Ringrazio voi tutti e le istituzioni che hanno creduto e sostenuto la mia idea, in primis il presidente del Parco – ha detto la regista Molteni – Un progetto nato con l’obiettivo di favorire uno scambio culturale sul nostro territorio. E grazie a voi tutti, con l’augurio che continuerete a riempire le platee, perché il teatro fa bene al cuore!”.

 

Condividi sui Social!