CIVATE, ANGELO ISELLA RACCOGLIE L'EREDITÀ DI RINO MAURI – Civate News




CIVATE, ANGELO ISELLA RACCOGLIE L’EREDITÀ DI RINO MAURI

CIVATE – “La nostra è un’avventura cominciata 10 anni fa. Il primo pensiero e ringraziamento va al sindaco Rino Mauri”: esordisce così il nuovo primo cittadino Angelo Isella al consiglio comunale di questa sera. Le elezioni del 26 maggio hanno infatti affidato la guida di Civate Noi con Voi, gruppo che ha portato a sedere in giunta: Simone Scola, vicesindaco con delega a Edilizia privata e Urbanistica, Politiche ambientali, ecologiche e Gestione del territorio; Vittorio Colombo, assessore con delega a Lavori pubblici, Viabilità e Decoro urbano; Ilaria Rocco, giovane volto nuovo e assessore con delega a Istruzione, Politiche giovanili, Cultura e Biblioteca; Silvia Tantardini, assessore con delega a Politiche sociali per la famiglia e la terza età, Disagio sociale ed Integrazione, Conferenza sindaci, Ats, Rapporti con il volontariato sociale, Turismo.

.

Come incipit del proprio mandato Angelo Isella ha significativamente scelto tre parole: continuità, trasparenza e competenza. Continuità perché Noi con Voi è un gruppo “con una storia di dieci anni di amministrazione, caratterizzata dal continuo dialogo con i cittadini”. Trasparenza perché “quando si amministra la cosa pubblica, si amministra qualcosa che i cittadini ci hanno affidato, perciò dobbiamo spiegare le motivazioni di qualsiasi scelta”. Da ultimo, competenza perché “buona parte di noi ha già maturato una certa esperienza nella macchina burocratica”.

.

.

Nei prossimi cinque anni, l’amministrazione si propone di avere a cuore in primis i servizi alla persona, “uno dei must dell’amministrazione Mauri”. Si presterà quindi attenzione al mondo dell’istruzione, ai servizi sociali e alla cultura, perché “la vita a Civate non può essere solo lavorare e dormire ma anche fare comunità, valorizzando i molti beni culturali”.

.

L’intento dell’amministrazione sarà sempre quello di fare rete con i Comuni vicini e la Provincia: “Sappiamo che ci sono molti campanilismi, ma esorto l’amministrazione a andare oltre”, commenta Isella. Un altro elemento di cui si promette la cura è poi la gestione del territorio, che comprende – fra le altre cose – un’attenzione ai lavori in corso al ponte di Annone come la messa in sicurezza di alcune strade e dell’orrido, per il quale è stato chiesto un finanziamento alla Regione. “Viviamo epoca in cui tutto è veloce, questo significa che i bisogni dei cittadini cambiano, per cui bisogna saper ascoltare e correggere la rotta”, conclude il sindaco, auspicando la partecipazione e l’intervento dei cittadini per “capire insieme le cose che non vanno”.

.

Ileana Noseda

.

.

Condividi sui Social!