LE ATTIVITÀ DI SILEA AL TEMPO DEL COVID-19 – Civate News





LE ATTIVITÀ DI SILEA AL TEMPO DEL COVID-19

VALMADRERA – La drammatica situazione che, per effetto del dilagare del Covid-19, sta vivendo anche la comunità lecchese vede Silea SpA, azienda a capitale pubblico che gestisce il ciclo integrato dei rifiuti in tutti i comuni della provincia, impegnata a garantire con continuità i propri servizi, avvalendosi del prezioso supporto di aziende partner a copertura dell’intero territorio.

“Abbiamo una funzione di servizio pubblico da garantire – spiega il presidente, Domenico Salvadore – A maggior ragione in una situazione come questa, che già di per sé determina significativi cambiamenti nelle abitudini e nelle consuetudini quotidiane. Le nostre raccolte nelle abitazioni proseguono regolarmente. E dunque chiediamo ai cittadini di continuare a differenziare nella separazione dei propri rifiuti, semmai avendo qualche precauzione in più”.

Tra le precauzioni richieste, per esempio, vi è il conferimento di mascherine, guanti monouso, teli utilizzati: vanno messi nel sacco trasparente della raccolta indifferenziata, dopo averli inseriti in due o tre sacchetti più piccoli, messi uno nell’altro. Occorre poi verificare che il sacco sia chiuso molto bene, utilizzando se necessario lacci o nastro adesivo.

Diverso è il caso delle raccolte nelle abitazioni dove vi sia una persona positiva al Covid-19, in autoisolamento o in quarantena. “Prendendo spunto dalle indicazioni emesse dall’Istituto Superiore di Sanità e raccordandoci con il presidente dell’Assemblea dei Comuni Soci, abbiamo stilato un vademecum diffuso innanzitutto attraverso i media e disponibile sul website di SILEA (www.sileaspa.it). Per la sua divulgazione abbiamo chiesto anche una collaborazione all’ATS e all’Ordine dei Medici di Lecco perché, attraverso la loro organizzazione capillare, possa essere dato ai pazienti che si trovano in questa situazione” continua Salvadore.

In casi come questi si chiede, in sintesi, di sospendere la raccolta differenziata e di conferire tutti i rifiuti nel sacco trasparente dell’indifferenziata, con una serie di precauzioni. Da parte sua, SILEA si è attivata organizzando raccolte specifiche (a giorni alternati) in tutti i comuni, laddove è attivo il servizio di raccolta porta a porta tramite sacchetto su strada.

Per quanto riguarda invece i centri di raccolta, dedicati al conferimento di rifiuti ingombranti, sfalci e potature, legno, imballaggi e rifiuti speciali, per evitare assembramenti e ridurre i rischi da contatto, l’attività è stata temporaneamente sospesa sino al prossimo 3 aprile, in tutti quei Comuni che abbiano deciso di attivare anche questa azione per il contenimento del rischio.

Relativamente alla pulizia delle strade, dopo che nei giorni scorsi Regione Lombardia ha emanato una disposizione in cui si chiede ai comuni di interrompere l’utilizzo di soffiatori meccanici e dei servizi di spazzamento manuale (fatta eccezione per la raccolta di piccoli rifiuti) al fine di ridurre al minimo il sollevamento della polvere, il servizio prosegue utilizzando unicamente le spazzatrici dotate di spazzole, potenziate con spruzzi d’acqua per abbattere la polvere. Su richiesta dei singoli comuni SILEA sta inoltre attivando specifici servizi di disinfezione di strade e piazze.

Sul fronte dell’organizzazione interna numerose sono le iniziative attuate: “Nel rispetto dell’efficienza dei servizi che dobbiamo erogare – spiega il direttore generale Pietro D’Alema – abbiamo adottato immediatamente le modalità di smart-working per tutto personale impiegatizio, azzerando sostanzialmente la presenza negli uffici. Per quanto riguarda invece gli addetti alla raccolta dei rifiuti ed alla gestione degli impianti, per limitare il numero contemporaneo di personale negli spogliatoi e negli spazi comuni, abbiamo scaglionato gli orari di ingresso e di uscita e rivisto i turni di lavoro”.

La società ha istituito un comitato interno per la gestione dell’emergenza Covid-19, che opera in stretto coordinamento con il medico aziendale, in modo da poter quotidianamente monitorare la situazione e adottare tempestivamente i provvedimenti che si rivelassero necessari.

 

 

 

Condividi sui Social!