CAMPO SINTETICO DI VALMADRERA: MANCANO ALMENO 70MILA EURO, AL VAGLIO NUOVE INIZIATIVE – Civate News





CAMPO SINTETICO DI VALMADRERA: MANCANO ALMENO 70MILA EURO, AL VAGLIO NUOVE INIZIATIVE

VALMADRERA – Mancano ancora 70mila euro per coprire l’investimento complessivo di 310mila euro per il campo sintetico dell’oratorio di Valmadrera. A fare il punto è Alberto De Pellegrin, presidente del comitato costituitosi ad hoc e che per il futuro dovrà pensare a nuove forme di raccolta per coprire i costi, considerando anche che, uscendo dall’emergenza, le uscite potrebbero aumentare a causa di sanificazioni e protocolli più complessi.

“Le ultime due iniziative – spiega De Pellegrin – sono state la vendita all’asta delle maglie autografate di Lautaro, di Ibrahimovic, del pallone autografato dai giocatori dell’Inter e la vendita con consegna a domicilio di 200 Colombe Pasquali (con il contributo di 1.000 euro donato alla Fondazione Comunitaria del Lecchese pro Ospedali). Inoltre è arrivata la comunicazione che il contributo del 5×1000 pro Polisportiva Valmadrera relativamente alla dichiarazione dei redditi dell’anno scorso sarà pari a circa 8.000 euro”.

“A seguito di queste entrate mancano ad oggi ancora 70.000 euro circa da raccogliere per coprire l’investimento complessivo di 310.000 euro. C’è però da pensare anche alla manutenzione annuale del campo e con l’emergenza in corso è quasi certo che aumenteranno i costi legati alla sanificazione del campo con protocolli esecutivi più complessi e prodotti più costosi. Inoltre c’è da rivedere completamente il budget 2020 perché sono stati posticipati a data da definire la partita con i Bindun, il Torneo Nazionale Giovanile Memorial “Rita Pozzi” ed il torneo giovanile della Polisportiva Valmadrera”.

“Rimarchiamo ancora l’importanza che i cittadini continuino a chiedere i voucher Trecuori al Sigma di Valmadrera e la farmacia della frazione di Caserta: per noi sono un importante contributo. Finora il Comitato è stato in grado di saldare tutti i fornitori e sta rispettando le scadenze di restituzione del prestito della Parrocchia e del prestito a titolo gratuito senza ricorrere a fidi o mutui bancari. Il Comitato sta studiando nuove iniziative per l’anno in corso, consapevole delle difficoltà attuali e future e cercando anche di contribuire, come nel caso delle colombe pasquali, a chi in questo momento ha più bisogno di noi” conclude De Pellegrin.

 

 

Condividi sui Social!