SENTIERI DIGITALI: SEI GIOVANI RICOSTRUISCONO LA MALGRATE TURISTICA – Civate News





SENTIERI DIGITALI: SEI GIOVANI RICOSTRUISCONO LA MALGRATE TURISTICA

VALMADRERA – Venerdì 4 settembre ha preso avvio a Valmadrera il quinto laboratorio Sentieri digitali. Sei giovani ragazze dai 18 ai 23 anni hanno riacceso i pc del laboratorio informatico per iniziare a strutturare un percorso nel centro storico di Malgrate che accompagni il turista a scoprire Palazzo Agudio, la chiesa parrocchiale, i vicoli del lungolago…

Il progetto è stato voluto dall’amministrazione comunale malgratese che ne copre i costi proprio con lo scopo di valorizzare i giovani, offrendo un’occasione di formazione nel campo grafico, informatico e della comunicazione. È stato infatti il sindaco Flavio  Polano ad accogliere il gruppo. “Oltre che un’occasione per rafforzare la nostra vocazione turistica – ha detto Polano – questa è senz’altro un’occasione per avvicinare i giovani al territorio e al Comune”.

Giacomo Bianchi a nome del gruppo di lavoro che comprende Azione Cattolica, le parrocchie di Valmadrera e Malgrate, con le associazioni Osa, Sev e Amici di S. Isidoro, ha rimarcato il carattere propedeutico al lavoro che rivestono le 30 ore previste di attività, con un piccolo compenso; mentre per il direttore del Cfp, Marco Anghileri è importante il lavoro di rete tra varie realtà, a cui la Fondazione Parmigiani dà volentieri il suo contributo come piccolo nodo.

A gestire l’operazione è il Consorzio Consolida che per bocca dell’educatrice Alice Pozzoni ha salutato con favore l’avvio del laboratorio, dopo mesi d’incertezza. La delibera comunale che dava il via al progetto risale infatti a fine gennaio ma tutto era rimasto bloccato dalla situazione sanitaria.

Sarà l’agenzia di comunicazione Keepcom a curare la formazione e la gestione del gruppo, facendo calare nei panni del turista i partecipanti, invitandoli a progettare una mappa del paese che sarà collocata in alcune vie segnalando ogni informazione utile, attraverso QRcode ricchi di materiale audio e video frutto del laboratorio. Gli audio saranno anche le voci di alcune memorie storiche del paese, che daranno il loro contributo al laboratorio. La conclusione è prevista per fine ottobre.

 

 

Condividi sui Social!