NEOMEDICI, AD ANNA VANINETTI L'OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO LUCA MAGISTRIS – Civate News





NEOMEDICI, AD ANNA VANINETTI L’OTTAVA EDIZIONE DEL PREMIO LUCA MAGISTRIS

VALMADRERA – È la venticinquenne Anna Vaninetti di Novate Mezzola, laureata in medicina e chirurgia all’università di Pavia con una tesi sui trapianti, ad aggiudicarsi la ottava edizione del premio Luca Magistris, giovane medico a cui è dedicata una borsa di studio specialistica universitaria. La premiazione ufficiale martedì 18 giugno negli uffici del Comune di Valmadrera.

Nella sua introduzione, il sindaco Antonio Rusconi ha ricordato il viaggio di Luca a Santiago de Compostela, il suo desiderio di giustizia e di aiutare gli ultimi e come la famiglia attraverso il Fondo, oltre ad assegnare la borsa di studio abbia seminato una generosità che oggi vediamo in Nepal nelle scuole, nel Centro Oltre Noi, nell’Associazione Oltretutto.

È poi toccato alla sorella di Luca, Laura Magistris, ricordare come tra i vincitori ci fossero nei vari anni tanti giovani capaci, ma soprattutto che avessero compreso il messaggio di Ultreya, come ad esempio Martina Delle Marchette partita in questi giorni per uno stage di sei mesi con il Cuamm in Africa.

Anna Vaninetti ha poi sottolineato il suo sogno di diventare un medico del soccorso alpino, per la sua passione per la montagna, altro elemento in comune con Luca.

Giovedì 20 giugno al Ronco a Garlate poi uno dei tradizionali appuntamenti, presenti oltre un centinaio di persone. È stato un momento di festa, di cena e di grande amicizia. Dopo i saluti di Laura Magistris, del sindaco Rusconi con l’assessore Marcello Butti e il discorso della premiata Anna Vaninetti accompagnata da numerosi dei medici premiati nelle precedenti edizioni, quest’anno il contributo straordinario è stato dato al Centro La Rosa di Nibionno, specializzato da oltre trenta anni nel seguire disabili di tutto il territorio .

A seguire Paolo Schiavo, medico del Pronto Soccorso di Lecco, con cui Luca Magistris aveva a lungo collaborato, ha ripercorso un ritratto di Luca e l’importanza di continuare questa generosità nel suo nome e ha annunciato che a settembre verrà presentato un volume curato dal papà Gianni e da Romeo Sozzi (noto imprenditore valmadrerese presente alla manifestazione) che raccoglie in una forma molto elegante e in una tiratura limitata numerose foto realizzate negli anni da Luca. Infatti la fotografia era una delle sue grandi passioni. Tutto il ricavato sarà devoluto ad altre iniziative di solidarietà.

Le foto del Ronco sono di Zalaphotosports67.

 

Condividi sui Social!